Il portfolio ripercorre visivamente la storia di un luogo sul quale sorgeva la fabbrica Eternit di Casale Monferrato. Le immagini raccontano la progressiva trasformazione del sito e i momenti nei quali le persone si recano sui resti della fabbrica per ricordare i loro cari morti a causa dell’amianto. Nelle immagini avviene una progressiva sparizione dell’edificio industriale che lascia un grande spazio urbano, ma anche un grande vuoto nei cuori delle famiglie che hanno perso i loro cari. Le fotografie sono scattate in un arco temporale di circa 15 anni. La progressiva sparizione e la rappresentazione della realtà che diventa memoria sono enfatizzate dalla perdita di colore visibile sulle immagini: le fasce colorate (realtà oggettiva) che spezzano il bianco e nero (memoria) diventano metafora di una connessione che diventa sempre più debole, come un dispositivo digitale che lentamente si disconnette.

Esposizioni e pubblicazioni del progetto
2021 - pubblicazione sulla rivista Fotoit (a cura di Piera Cavalieri)
2021 - pubblicazione sul sito fiaf.net, sezione progetti: Ambiente Clima Futuro (a cura di Piera Cavalieri)
2017 - Museo di S.Agostino, Genova, “Il Mediterraneo e l’Europa: sguardi e racconti dei paesaggi urbani in trasformazione” a cura di Spazio23, fotografia contemporanea e AlGeBar.
Back to Top